step_fondamentali_instagram_AIDA

Instagram con più di 25 milioni di brand attivi al mese e un engagement oltre 10 volte più alto degli altri social network, sta diventando uno dei mezzi più utilizzati e apprezzati per fare marketing online. Basti pensare che sono presenti sulla piattaforma oltre 1 miliardo di utenti attivi, l’80% dei quali segue almeno un brand. 

Al crescere della popolarità della piattaforma però, si assiste anche allo sviluppo di una forte concorrenza. Fare emergere il proprio messaggio e raggiungere gli obiettivi che ci si è posti tra i milioni di post creati ogni giorno, può risultare molto difficile senza la strategia giusta. Per questo motivo il copy, ovvero la descrizione che troviamo su ogni post, diventa un argomento delicato, in cui la creatività e la sintesi sono essenziali. Scrivere e comunicare nel modo corretto è cruciale per la buona riuscita della campagna marketing, in quanto fondamentale per l’aumento dell’engagement e della conversione. Scopriamo insieme come realizzare il contenuto adatto per ogni tuo post. 

Il metodo AIDA

La struttura fondamentale che sta alla base di ogni buon copy efficace è il metodo AIDA. Il fine ultimo di ogni contenuto è infatti di:

  1. attirare l’Attenzione
  2. generare Interesse
  3. suscitare Desiderio
  4. incentivare a compiere un’Azione

Il metodo AIDA ci insegna che un contenuto deve riuscire innanzitutto ad attirare l’attenzione, in modo tale da raggiungere un numero elevato di persone; in seguito si deve però anche generare interesse e desiderio nel prodotto che stiamo cercando di vendere. Come ultimo step, probabilmente il più importante, è un richiamo a compiere l’azione alla quale tutto il messaggio era finalizzato, sia esso cliccare su un link, condividere un’opinione o qualsiasi azione utile al marketer. 

tre_step_fondamentali_AIDA

Ma qual è, nel pratico, il modo migliore per realizzare questi obiettivi su Instagram?  Vediamolo in 3 semplici passi!

-Come prima cosa è fondamentale attirare l’attenzione in maniera efficace. Per fare ciò è necessario sapere che su Instagram è possibile leggere direttamente solo i contenuti racchiusi nei primi 125 caratteri, dopo tale soglia sarà necessario cliccare il tasto “altro” per continuare a leggere. È esattamente in questo spazio che bisogna catturare il lettore e spingerlo a continuare la lettura. Un modo persuasivo per farlo sono per esempio frasi ad effetto, domande o curiosità. Superato il primo ostacolo, per rendere il testo più accattivante, dinamico e piacevole è consigliabile anche l’uso delle Emoji. Bisogna stare attenti però, un uso eccessivo potrebbe rendere il messaggio meno chiaro e scorrevole.

-Come secondo passo bisogna generare l’interesse e il desiderio nel lettore del prodotto. È essenziale quindi conoscere la propria audience, in modo tale da adottare la modalità di scrittura più adatta e persuasiva possibile. A parità di audience, comunque, è consigliabile su Instagram un approccio più diretto e scherzoso che su altri social network come LinkedIn e Facebook. Altro aspetto molto importante è l’utilizzo degli Hashtag, questi sono utili per fare raggiungere il tuo messaggio al giusto target. Vanno perciò scelti con cura accertandosi che siano rilevanti e di qualità; anche in questo caso infatti, un numero troppo elevato o non pertinente potrebbe disorientare il lettore.

-Come ultimo passo bisogna creare una buona call to action. Anche questa deve essere chiara, breve e accattivante. È fondamentale con un buon gioco di parole accattivanti e colori che richiamino l’attenzione, riuscire ad influenzare l’utente nel compire l’azione voluta. La call to action può essere utilizzata sia per rendere il post più virale, magari chiedendo di ripostare il tuo post sulle stories o scrivere un commento, sia per reindirizzare il pubblico in un’altra piattaforma, chiedendo di cliccare su un link per registrarsi o scaricare qualcosa.

Conclusione

Con questo articolo abbiamo quindi delineato le basi su come ottimizzare la comunicazione con il proprio pubblico su Instagram, rendendo il messaggio che si vuole comunicare il più efficace possibile. I concetti chiave sono riassumibili nell’acronimo AIDA: attirare l’Attenzione, suscitare Interesse e Desiderio per poi concludere richiedendo una determinata Azione. Bisogna conoscere il proprio target e saper utilizzare i limiti e i mezzi che Instagram ci mette a disposizione. E ora che avete le basi…. date sfogo alla vostra creatività! 

Articolo a cura di Alberto Cenedese

Questo articolo ti è piaciuto? Visita il nostro blog e scopri tutte le letture che potrebbero interessarti!

Web Marketing – il marketing rivoluzionato

Che cos'è?Con il termine di "web marketing" intendiamo un insieme di strumenti applicati ad una strategia per far crescere gli obiettivi di business di un'azienda, primo fra tutti la vendita dei propri prodotti e servizi. E’ un sottoinsieme del marketing che usa internet come...

Perchè collegare Google Analytics al tuo sito WordPress

  "Ciò che non si può misurare non si può migliorare" Una volta terminato il proprio sito, sia dal punto grafico che di contenuti, viene spontaneo pensare di potersi fermare qui. Ma al giorno d'oggi un sito ben fatto non basta più. Raccogliere e analizzare i dati...

ITReview per JEst: un’associazione data-driven con Qlik

Per stare al passo con i tempi, una skill fondamentale è comunicare attraverso i dati. Ma come dare un significato chiaro ad essi?Noi di JEst ci siamo affidati a ITReview, importante società di consulenza che da oltre 13 anni offre soluzioni avanzate di Business Intelligence, e in particolare ad uno dei suoi fondatori, Andrea De Rossi, che nei prossimi mesi aiuterà la nostra associazione a diventare data-driven.Per scoprirne di più vai sul nostro blog e leggi l’ultimo articolo

Business Intelligence: un supporto alle decisioni

Dati, dati e ancora datiTutti noi ormai usiamo gli smartphone, i computer o i tablet per fare sempre più cose e ci sono sempre più dispositivi “smart”, non a caso quindi si sente spesso parlare di Big Data, Internet of Things (IoT), Artificial...

Social Media Marketing su Instagram

Instagram offre la possibilità di spingere all’azione il proprio pubblico attraverso la creazione di contenuti visual, è dunque il social perfetto per far conoscere il proprio prodotto o la propria persona. Data la forte concorrenza e l’alto numero...

Act-In class: la formula che unisce studenti e aziende

Se i precedenti articoli riguardanti l’importanza della Digital Transformation vi hanno incuriosito, vogliamo spiegarvi ora la modalità con cui intendiamo contribuire alla sua implementazione. Giunto alla sua terza edizione, Act-In Class gode ormai...

Sei passi verso la digital transformation

Non siamo i primi a testimoniarlo: gli eventi recenti e la crisi determinata dalla pandemia mondiale del Coronavirus hanno riportato alcune organizzazioni 50 anni indietro. Alcune realtà si sono trovate impreparate nel gestire un semplice ordine di...

Digital Transformation come mezzo di cambiamento per le aziende

È la sera del 9 marzo e Giuseppe Conte annuncia agli italiani il nuovo decreto che prevederà il lockdown di tutta Italia dal giorno seguente.  Ma cosa succede quando il motore produttivo del Paese si ferma? In che modo le imprese hanno dovuto...

Telegram: perchè gli utenti incrementano vertiginosamente?

In questo articolo vi mostrerò, con un viaggio spazio-temporale, perché Telegram con le sue peculiarità in ambito di sicurezza informatica, sta guadagnando un importante quantitativo di utenti inserendosi prepotentemente tra i big dell'Instant...

Cosa si trova nel deep (e dark) web?

La punta dell'icebergIl deep web, letteralmente “web profondo”, adattato in italiano con “web sommerso” per distinguerlo dal surface web o “web accessibile” in quanto, appunto, accessibile a chiunque usi internet, è una sostanziosa parte di...

Consumo energetico legato ai Bitcoin

Ogni anno la rete di bitcoin consuma più energia elettrica di tutta la Svizzera.   Il Bitcoin è un sistema di pagamento e una cripto valuta che differisce dalle normali valute per il fatto che non è centralizzata e il suo valore dipende...